Sistemazione

Itaca Sistemazione

"Warm, secure and supportive environment"

In base al programma che si sceglie, si può vivere presso una famiglia ospitante o in residenza studentesca.

Precisamente, nell'Exchange Program e nel Select Program la sistemazione è nella famiglia selezionata dal Partner all'estero, mentre nel Boarding School Program può essere in una delle residenze del campus.

La famiglia ospitante

Quale significato può avere ospitare nella propria famiglia uno studente che viene da un altro Paese?

È una domanda che si ripropongono migliaia di famiglie nel mondo ogni anno. Ogni volta cerchiamo di dare una risposta razionale, ma con scarso successo, perché in effetti può solo essere di tipo emozionale.

La risposta più esauriente potrebbe essere che una famiglia ospitante accoglie un giovane in casa propria per conoscere il mondo.

La motivazione nasce da un atto egoistico, che poi si trasforma in un atto di grande generosità nei confronti dello studente per diventare un arricchimento culturale e affettivo per tutti i componenti della famiglia.

Lo studente diventa parte integrante della famiglia, crea un rapporto intimo con i suoi componenti e finisce per sentirsi a casa propria. Si superano barriere culturali e pregiudizi, si confrontano abitudini e comportamenti, si assottigliano le differenze e si prende il meglio di ogni cultura. Questo è il risultato finale di un lavoro che è durato alcuni mesi. Quando questo miracolo succede, significa che tutti hanno collaborato e si sono impegnati a realizzare appieno questo sogno.

La soddisfazione è grande e il legame che si è andato a formare dura una vita. Ritorniamo ora alle motivazioni dell'accoglienza che sono importanti per soddisfare le esigenze di ognuno dei componenti della famiglia.

Occorre una premessa: non esiste una famiglia ideale che soddisfa tutte le aspettative di un Exchange Student, ma è appunto reale, con i suoi pregi e limiti, tuttavia molto disponibile, con tanta gioia di ospitare.

In una società dove il tempo è misurato e gli impegni lavorativi e familiari sono consistenti, ogni genitore si impegna a ritagliare più momenti possibili della giornata da condividere con i propri figli, cercando una qualità di rapporti che va a sopperire alla quantità che non può sempre dare. L'Exchange Student deve inserirsi in questo mondo che ha un suo equilibrio, capirne le dinamiche e farne buon uso per essere accettato. Lo sforzo maggiore viene fatto dall'Exchange Student che deve adeguarsi, uscire dalla propria cornice culturale che negli anni ha definito i suoi comportamenti, gusti e interessi per accogliere quella della famiglia ospitante.

Dal canto suo la famiglia ospitante comprenderà e supporterà i suoi sforzi. Prima dell'arrivo dell'Exchange Student, la famiglia ha una vita propria e tutti i membri si relazionano fra loro secondo regole precise che si sono consolidate negli anni. È impensabile pretendere che le cambino, anche perché funzionano.

Lo studente deve imparare a conoscerle e riconoscere quelle non sempre espresse comunicando con i genitori ospitanti. La comunicazione verbale è la chiave per creare un ottimo rapporto con la famiglia.

La famiglia chiede rispetto, considerazione, collaborazione, disponibilità, chiarezza, osservanza delle regole, educazione, impegno scolastico, stima e affetto, ma sa anche contraccambiare, restituendo quanto ricevuto in abbondanza.

La famiglia ospitante è consapevole delle difficoltà che ogni Exchange Student deve affrontare, conosce le fasi difficili di adattamento in famiglia e a scuola, con gli amici e con la comunità locale e offre un grande contributo all'inserimento e all'integrazione. La famiglia partecipa anche a dei corsi di formazione per prepararsi all'accoglienza. Viene seguita per tutto il periodo del soggiorno dello studente, aiutata nella gestione delle difficoltà che affiorano nella quotidianità, spesso dettate da una diversa visione e percezione del reale.

Famiglia e studente impareranno a conoscere il valore dei diversi punti di vista e apprezzarli nel rispetto reciproco. La tipologia della famiglia è varia: può essere una famiglia con figli piccoli o della stessa età dell'Exchange Student, o più grandi e quindi vivono fuori casa, oppure una coppia in pensione, o un single sia donna che uomo. Sono di razze diverse, con altri stili di vita. Tutte le famiglie sono rigorosamente selezionate dal partner straniero e devono soddisfare criteri di selezione molto severi. Inoltre le Autorità di Pubblica Sicurezza del Paese ospitante verificano le fedine penali/ il casellario giudiziario di tutti i membri dell'aspirante famiglia ospitante. Spesso lo studente occupa una sua camera personale, altre volte la condivide con un figlio della famiglia o con un Exchange Student di altra nazionalità (Double Placement). È responsabilità dello studente tenere in ordine la camera e collaborare negli impegni giornalieri della famiglia. Il trattamento è di pensione completa. Nei giorni di scuola lo studente è fornito di tracket luncer.

Non si può rifiutare a priori l'assegnazione della famiglia per la composizione, la professione dei genitori, la religione o l'etnia. Prima bisogna incontrarsi e conoscersi.

Alcuni abbinamenti possono non funzionare, ma il Partner all'estero e lo staff di Masterinps collaborano e assistono ogni studente durante il soggiorno all'estero.

Campus e Residenza del Boarding School Program

Campus

Una Boarding School ha a sua disposizione grandi spazi, interni ed esterni, strutture sportive all'avanguardia, luoghi di socializzazione, luoghi per esprimere la propria creatività, residenze accoglienti e ben sorvegliate da personale che vive con gli studenti. Nelle Boarding School ogni studente occupa un ruolo centrale, ed è assistito 24 ore al giorno, per 7 giorni a settimana.

La Boarding School può essere considerata come una famiglia estesa, dove il Tutor e il personale seguono ogni studente presente nella struttura e lo assistono nello studio e nella vita sportiva e sociale. Per questo motivo molti studenti di diverse nazionalità riescono a convivere: ognuno, con la propria specificità, riesce a trovare ciò che lo fa star bene.

Ogni residenza ha diverse tipologie di camere, la maggior parte di queste ha accesso a internet sia per comunicare con i genitori che per svolgere i compiti assegnati.

Sale con TV satellitare, sale da gioco, spesso cucine attrezzate offrono la possibilità di organizzare il tempo libero al meglio e condividerlo con gli altri. La Boarding School è un'ottima scelta per chi ha bisogno di socializzare, di potenziare le proprie capacità empatiche nella relazione con gli altri, sia amici e adulti, per chi vuole praticare tanto sport e vivere in una dimensione internazionale.

Direct Placement

L'organizzazione all'estero prende in considerazione la possibilità di sistemazione presso una famiglia ospitante segnalata dallo studente, purché studente e potenziale famiglia ospitante non abbiano legami di parentela e non parlino la stessa lingua. Un responsabile del distretto di competenza visita l'aspirante famiglia ospitante e stabilisce se è idonea all'accoglienza, secondo i parametri richiesti dagli organismi governativi preposti alla supervisione dei programmi di scambi culturali.

Importante: i dettagli della potenziale famiglia ospitante vanno comunicati all'atto dell'iscrizione al programma